powered by CADENAS

Social Share

Amazon

Fornello portatile (7348 views - Basics)

Un fornello portatile è un fornello specificatamente progettato per essere portatile e leggero, da utilizzare ad esempio per campeggio, pic-nic, trekking o per l'utilizzo in luoghi remoti dove è richiesto un mezzo per cucinare facilmente trasportabile. Ne esistono di varie tipologie, a seconda della dimensione e del combustibile utilizzato. Con l'esclusione dei fornelli a gas a bombola, gli altri fornelli vengono anche definiti fornelli da trekking: il fornello da trekking (o da escursionismo) si distingue per il peso ridotto, tale da renderlo trasportabile anche in zaino.
Go to Article

Explanation by Hotspot Model

Youtube


    

Fornello portatile

Fornello portatile

Un fornello portatile è un fornello specificatamente progettato per essere portatile e leggero, da utilizzare ad esempio per campeggio, pic-nic, trekking o per l'utilizzo in luoghi remoti dove è richiesto un mezzo per cucinare facilmente trasportabile.

Ne esistono di varie tipologie, a seconda della dimensione e del combustibile utilizzato.

Con l'esclusione dei fornelli a gas a bombola, gli altri fornelli vengono anche definiti fornelli da trekking: il fornello da trekking (o da escursionismo) si distingue per il peso ridotto, tale da renderlo trasportabile anche in zaino.

Fornello a gas a bombola

Fornello a gas tipicamente a due o tre fuochi che utilizza normali bombole di gas da cucina (da alcuni Kg, ricaricabili), trasportabile su mezzi motorizzati, molto usato in campeggio.

Fornello a gas a cartucce

Fornello a gas che utilizza bombolette non ricaricabili (dette cartucce, normalmente da 100-500 gr) contenenti una miscela di butano e propano; il fornello si applica solitamente direttamente sopra la bomboletta, ha fiamma regolabile e può avere un pulsante per l'accensione piezoelettrica.

Vantaggi:

  • Accensione immediata
  • Fiamma facilmente regolabile

Svantaggi:

  • Costo delle cartucce relativamente alto
  • Scarsa compatibilità fra le cartucce di produttori diversi
  • Poco adatti all'uso a basse temperature perché la miscela butano-propano in queste condizioni ha difficoltà a vaporizzare.

Fornello multicombustibile

Fornello che può utilizzare come combustibile diversi combustibili liquidi (ad esempio benzina, gasolio, alcool). L'accensione è più complessa di quelli a gas, dato che richiede una fase di pre-riscaldamento (va messo ed acceso un po' di combustibile su un piattino sotto l'ugello per portarlo in temperatura)

Vantaggi:

  • Funzionano anche a basse temperature
  • Combustibile economico e facilmente reperibile

Svantaggi:

  • Più costosi dei fornelli a gas a cartuccia
  • Accensione più complessa dei fornelli a gas

Fornello ad alcool

I fornellini ad alcool sono tra i fornelli portatili più leggeri, rivolti principalmente a chi deve cucinare per una-due persone; utilizzano il comune ed economico alcool etilico denaturato (o altri tipi di alcool). Il modello commerciale più famoso è quello prodotto dal 1925 dall'azienda svedese Trangia (o i suoi cloni), distribuito in Italia dalla Ferrino.

Vantaggi:

  • Leggero (111gr)
  • Fornello che funge anche da contenitore dell'alcool (fino a 100ml)
  • Combustibile di prezzo contenuto e facilmente reperibile in molti Paesi

Svantaggi:

  • Potenza limitata, sufficiente di solito per uno-due escursionisti

Fornello ad alcool autocostruito

Sono molto diffusi tra gli escursionisti più attenti al peso del proprio equipaggiamento, e ne esistono di moltissimi tipi anche se i modelli più comuni sono costruiti a partire da una-due lattine vuote da bibite/birra (da 33 o 50 cl), ed impiegano 5-7 minuti per far bollire mezzo litro di acqua (quantitativo tipico richiesto per la preparazione di piatti liofilizzati o di due tazze di tè) consumando circa 15-20ml di alcool.

Esistono numerosi siti internet dedicati all'autocostruzione di fornelli ad alcool.[1] [2]

Vantaggi:

  • Leggerissimi (peso di solito attorno ai 10-20 gr)
  • Gratuiti (dato che vengono costruiti con materiale di recupero)
  • Combustibile di prezzo contenuto e facilmente reperibile in molti Paesi

Svantaggi:

  • Richiedono un contenitore a parte per l'alcool, e vanno riempiti a priori con un quantitativo sufficiente di alcool per la cottura desiderata (a cottura conclusa spesso non è possibile o non è pratico recuperare l'alcool avanzato)
  • Potenza limitata, sufficiente di solito per uno-due escursionisti

Fornello a legna

È una sorta di braciere portatile, spesso pieghevole, in cui l'escursionista può bruciare ramoscelli, pigne e altri materiali vegetali.

Fornello a combustibile solido

Detto anche "fornello ad Esbit" dal nome del più noto produttore di questa tipologia di fornelli, è una delle tipologie più semplici: il fornello è in pratica un semplice sostegno per tazza/pentolino, utilizza cubetti di combustibile solido (solitamente Hexamine) e viene utilizzato principalmente per preparare tazze di bevande calde.

Note

  • Lorenzo Buonomini, Jacopo Manni Il Re del fornelletto, Terre di Mezzo editore, 2012 ISBN 978-88-6189-214-9 (ricettario di cucina col fornelletto da campeggio)

Voci correlate



This article uses material from the Wikipedia article "Fornello portatile", which is released under the Creative Commons Attribution-Share-Alike License 3.0. There is a list of all authors in Wikipedia

Basics

3d,cad,model,library,download,drawing,step,cad blocks,basics,university,highschool,college,grammer school,statistics,3dprinted